Close

Produzione

RICAVI PER OLTRE 2,2 MILIARDI DI EURO E 500.000 TONNELLATE DI CARNE COMMERCIALIZZATA

Leadership internazionale

Il Gruppo Cremonini, attraverso Inalca, è leader assoluto in Italia e uno dei maggiori player europei nel settore delle carni bovine, detiene la leadership in Italia nella produzione di hamburger ed è il più grande produttore italiano di carni in scatola. Inoltre, attraverso la controllata Italia Alimentari (nata dalla fusione di Montana Alimentari e Ibis), si colloca tra i primi operatori italiani nel settore dei salumi & snack.

L'azienda, attraverso Inalca Food & Beverage, opera in posizione di leadership nelle attività di distribuzione all'estero di prodotti alimentari, tipici del Made in Italy, con proprie piattaforme logistiche in diversi paesi.


Carni bovine

Inalca è un’azienda d’eccellenza riconosciuta a livello mondiale; presidia l'intera filiera produttiva delle carni bovine, dall'allevamento al prodotto finito. Produce e commercializza un assortimento completo di carni bovine, fresche e surgelate, confezionate sottovuoto e in atmosfera protettiva, elaborati pronti, hamburger, carni in scatola ed estratti di carne, sia a marchio proprio che per conto terzi. 

Sono oltre 500.000 le tonnellate di carne commercializzate ogni anno dall'azienda, di cui 100.000 tonnellate di hamburger freschi e surgelati. Inalca è il primo produttore italiano e uno dei leader europei nel settore delle carni in scatola, con una capacità produttiva di 200 milioni di scatolette all'anno pari a circa 50.000 tonnellate.

Salumi & Snack

Nel settore dei salumi Italia Alimentari è presente con i propri stabilimenti nelle aree di valorizzazione delle produzioni tipiche di salumeria contraddistinte dai marchi D.O.P. e I.G.P. (Culatello di Zibello, Bresaola della Valtellina, Mortadella Bologna, Salamino italiano alla Cacciatora). Inoltre è specializzata nella preparazione di prodotti pre-affettati e nel confezionamento di snack e gastronomia pronta, disponendo di 22 sale di lavorazione all’avanguardia, dove si confezionano circa 100.000.000 di vaschette di preaffettato all’anno e 30.000.000 di sandwiches.

La divisione snack è la più giovane business unit della società e in pochi anni di attività si è conquistata una leadership di mercato affermandosi come uno dei principali player nei canali Horeca e GDO.

L'azienda si è specializzata nella lavorazione del bacon IQF per il food service, dove vanta un impianto all'avanguardia per l'affettatura, la cottura e il rapido congelamento, con una produzione annua di 7.000 tonnellate.

La struttura produttiva

L'intero settore della produzione può contare in Italia su 16 stabilimenti altamente automatizzati, specializzati per tipologia di prodotto: 11 dedicati alla produzione di carni bovine e attivi nell’area salumi e snack e gastronomia pronta. All’ estero Inalca gestisce  direttamente 26 piattaforme logistico-distributive, di cui 7 in Russia, 17 in Africa dislocate in sei paesi (Angola, Algeria, Congo, Repubblica Democratica del Congo, Mozambico e Costa D’Avorio) e 2 in Kazakistan. Inalca in Russia vanta uno stabilimento all’avanguardia a Odintsovo, alla periferia di Mosca, per la produzione di hamburger e bacon, e un impianto di macellazione a Orenburg, al confine con il Kazakistan, che permette di presidiare l’intera filiera produttiva. E’ inoltre in costruzione un importante impianto di macellazione a Sochocin in Polonia. Nel 2016 è stato inoltre aperto in Canada un impianto specializzato nella produzione di salumi pre-affettati e un altro nel 2019 in New Jersey (Stati Uniti) attraverso i quali è possibile servire direttamente il mercato nord americano.

Tutti gli stabilimenti, specializzati per linee di prodotto, utilizzano moderne tecnologie di produzione e avanzati sistemi di sicurezza che consentono alle aziende del Gruppo di essere all'avanguardia nelle metodologie di controllo, nei programmi di filiera e nei processi di identificazione ed etichettatura delle carni.


Canali di vendita

I principali canali di vendita sono per il 30% i gruppi della Grande Distribuzione, per l'11% le industrie nazionali e multinazionali del settore alimentare, per il 28% le catene di ristorazione e catering, per il 20% il dettaglio tradizionale e per l'11% altri.


Qualità, ambiente ed energia da fonti rinnovabili

Trasformare biomasse derivanti dagli scarti dei processi produttivi in energia è quello che Inalca ha realizzato negli ultimi 15 anni. Con 3 impianti di Biogas sia industriali che agricoli, 6 impianti di cogenerazione a gas naturale e metano e una rete di  impianti fotovoltaici su tutti gli stabilimenti del Gruppo, Inalca ha ridotto le emissioni di Co2 di oltre 36.800 tons all’anno. Nel prossimo biennio, l’azienda  si appresta a realizzare, con i maggiori player nazionali di energia rinnovabile, un importante progetto di conversione degli impianti di biogas in impianti di biometano per autotrazione. Un esempio perfetto di economia circolare e sostenibile: il carburante, verrà impiegato dalle stesse flotte che distribuiscono la carne ai supermercati e dai trattori che lavorano la terra, nella piena circolarità della filiera. Inalca oggi autoproduce il 100% dell'energia che utilizza, di cui il 42% da fonti rinnovabili, con l'obiettivo di raggiungere il 50% entro il 2020.

I dipendenti del settore produzione del Gruppo sono circa 6.000, di cui oltre 2.700 tra Russia e Africa.